Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 401 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
article-top

Finisce autunno pazzo, il più caldo di sempre

Italia
Typography

Inizia l’inverno, dopo un autunno pazzo che dal punto di vista climatologico si classifica come il più caldo di sempre.

La temperatura combinata della terra e della superficie degli oceani è stata superiore di 0,96 gradi rispetto alla media del ventesimo secolo. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti, su dati del National oceanic and atmospheric administration (Noaa), che rileva le temperature nel mondo dal 1880 in tutti i continenti. “Una analisi che conferma l’importanza dell’accordo siglato alla Conferenza sul clima di Parigi'', sottolinea il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo.

L’anomalia delle temperature, osserva Coldiretti, è evidente in Italia dove, dopo un novembre con temperature massime di 2,5 gradi in piu’ della media, nella prima decade di dicembre la colonnina di mercurio è stata superiore di 2,3 gradi. Niente pioggia: a dicembre -91% acqua rispetto a media - Accanto a temperature elevate si registra anche una insolita mancanza di pioggia: nel mese in corso in Italia è caduto il 91% di acqua in meno, rispetto alla media del periodo; mentre a novembre le piogge si sono dimezzate (-49%) con punte di meno 80% al Nord. L’assenza di precipitazioni sta provocando una ''preoccupazione diffusa anche in campagna'', osserva Coldiretti.

Oltre al problema della mancanza di acqua, necessaria alle coltivazioni, si sottolinea anche che l'innalzamento dei rischio di incendi, in alcune zone dell'Alto Adige e della Sardegna. ''Rappresentativo della realtà di questo pazzo autunno -conclude la Coldiretti- è il livello del fiume Po, che è piu’ basso di quasi 2 metri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno al Ponte della Becca''.

Annunci AdSense
article-botton-ads-ctp-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-botton-ads-pct-cca-001
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-meteo
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-oroscopo
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003