Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 995 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
article-top

BOLOGNA, Giudice: restituire beni a pregiudicato

Italia
Typography

Il Tribunale di Lodi revoca sequestro emesso ad aprile

BOLOGNA, Giudice: restituire beni a pregiudicato
BOLOGNA, Giudice: restituire beni a pregiudicato

 

BOLOGNA, 30 NOV - La sezione 'misure di prevenzione' del Tribunale di Lodi ha disposto la restituzione di tutti i beni sequestrati a Antonio Elia Frisina, 65enne di origini calabresi residente a San Colombano al Lambro, revocando il decreto emesso il 22 aprile scorso, per incompetenza territoriale. La tesi alla base provvedimento eseguito dalla Gdf aprile , che riguardava beni per 1,3 milioni tra immobili, conti correnti, auto di lusso e uno yacht intestati a Frisina e ai suoi familiari, assunto nell'ambito della normativa anti-mafia, era che l'accumulazione della ricchezza non fosse giustificata e che potesse riferirsi ad attività di criminalità organizzata risalente agli anni '90, con condanne per diversi reati. Il difensore di Frisina, l'avvocato Fausto Bruzzese del foro di Bologna, ha prodotto documentazione giustificativa dei redditi e ha eccepito l'incompetenza territoriale del Tribunale di Lodi che, ritenendo fondato il rilievo, ha disposto l'immediata restituzione dei beni.

Annunci AdSense
article-botton-ads-ctp-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-botton-ads-pct-cca-001
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003