Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1

Abbiamo 1071 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

Maltempo e vento forte, tre vittime. Salvati 200 sciatori Toscana, 80mila senza luce. Tromba d'aria al Mugello

Italia
Typography

Il maltempo si abbatte sull'Italia, con piogge diffuse su tutta la penisola e venti forti. Colpito in particolare il Centro: in Toscana raffiche di vento fino a a 120-150 km/h.

Momenti di paura in provincia di Bolzano dove, nel tardo pomeriggio, sono stati tutti portati in salvo i circa 200 sciatori rimasti bloccati sulla cabinovia del Ciampinoi: a causa del forte vento un albero si è abbattuto sulle funi di movimento, bloccando quindi il trasporto. Non si registra alcun ferito. Nelle operazioni di salvataggio sono stati impegnati gli uomini del soccorso alpino e i vigili del fuoco. Ma, intanto, si contano due vittime per il maltempo, un uomo e una donna.

Lucca - Un imprenditore di 41 anni, Sauro Tortelli, è morto poco dopo le 8:15 sulla via Lodovica, tra Rivangaio a Valdottavo: la sua auto è stata travolta da un masso che si è staccato dal versante della montagna e ha colpito in pieno il tetto della vettura, una Ford Focus. T ortelli, imprenditore e titolare di un centro benessere a piazza al Serchio, era sposato e lascia due figli.

Urbino - Una donna è morta, colpita da un albero caduto per l'ondata di maltempo: l'incidente è avvenuto alle 8:15 nella zona de La Vela. Trasportata in gravi condizioni in ospedale, la donna è morta poco dopo.

Milano - Nel milanese ha poi perso la vita un anziano, dopo essere caduto a terra per il forte vento. E' successo a Buscate, in provincia di Milano: verso le 11.30 Luigi Merlotti di 76 anni - riporta Legnano News - si trovava in bici sulla via per Cuggiono; da una prima ricostruzione l'uomo, in seguito alla raffica di vento, avrebbe perso l'equilibrio andando a urtare un furgoncino. Inutile l'intervento dell'elisoccorso. L'uomo era già spirato.

Toscana Prato - Il sindaco della città toscana Matteo Biffoni e il vicesindaco Simone Faggi hanno firmato l'ordinanza di chiusura di tutte le scuole e, dopo la verifica dei danni alla gran parte degli edifici scolastici, è stata decisa la chiusura delle scuole anche per le giornate di venerdì e sabato. Sempre a causa del forte vento si è verificato un crollo in un'ex fabbrica nel centro storico, vicina al centro sanitario Giovannini. Sono state evacuate 150 persone.

Valdarno - Due vigili del fuoco sono rimasti feriti nel corso di un intervento per il maltempo, sarebbero stati investiti da un palo di cemento caduto per il forte vento. Entrambi sono stati portati all'ospedale di Figline Valdarno (Firenze) ma le loro condizioni non sono giudicate gravi. Anche due donne sono rimaste ferite, sembra in maniera non grave, per il distacco di una parte del tetto da una scuola a Ponte a Moriano, in provincia di Lucca. A causa del forte vento si sono staccati dei pannelli dal tetto della palestra della scuola elementare. Sono rimaste ferite un'insegnante e una bidella, che sono state portate in ospedale per le cure mediche.

Mugello - La furia del vento ha sradicato oltre 200 alberi all'autodromo, la tromba d'aria ha piegato anche strutture in ferro.

Firenze - "Non usate i motorini e non mettetevi in strada se non indispensabile". E' l'appello lanciato dal sindaco Dario Nardella per i disagi dovuti agli alberi caduti a causa del forte vento.

Pistoia - Il numero maggiore di richieste d’intervento è in questa provincia: segnalate molte strade della viabilità secondaria interrotte per caduta alberi. I comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi e Camaiore hanno disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Sospesi i traghetti tra Piombino e l'Isola d'Elba, Livorno e Capraia a causa del forte vento, che spira a 24 nodi. Numerosi voli sono stati cancellati o dirottati dall'aeroporto di Firenze verso altri scali. Resta difficile la situazione del servizio elettrico: alle 18:30 in Toscana i clienti disalimentati sono scesi a circa 80mila rispetto ai 200mila della prima mattina, con situazioni di criticità che riguardano praticamente l'intera regione.

Lazio Roma - Traffico congestionato per il maltempo nella capitale e in periferia. Una persona è rimasta ferita sulla Tangenziale est, all'altezza dello svincolo per Corso Francia, in direzione dello stadio Olimpico, a causa di un incidente probabilmente provocato per l'asfalto scivoloso. Disagi alla circolazione si registrano anche in centro: a causa della forte pioggia, diversi impianti semaforici sono andati in tilt provocando problemi di traffico. Un olmo è stato abbattuto dal maltempo (FOTO) intorno alle 10 in viale dei Quattro Venti nel quartiere Monteverde. Nello schianto l'albero di grosse dimensioni ha distrutto un cassonetto dei rifiuti e ha invaso completamente la carreggiata. Fortunatamente in quel momento non c'erano passanti in strada né circolavano auto o moto. La caduta ha scatenato però l'ira dei residenti che denunciano la mancata manutenzione del verde pubblico da parte del Comune e lanciano l'allarme, dopo l'ennesimo schianto, sulla pericolosità degli olmi. Sempre a causa del maltempo è stato rinviato l’incontro della Conferenza delle Regioni con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, previsto al Quirinale. Inoltre, a seguito dell’allerta diramata dalla Protezione Civile del Lazio, da venerdì mattina e per le successive 24-36 ore si prevedono venti forti con raffiche fino a burrasca forte e possibili mareggiate lungo le coste.

Liguria Forti raffiche di vento spazzano anche tutta la riviera ligure: nel Ponente è rimasto interrotto il traffico ferroviario tra Taggia e Andora a causa di una raffica di vento che ha provocato la caduta di una grosso albero sui binari tra Imperia Porto Maurizio e Imperia Oneglia, danneggiando le linee di alimentazione. Il forte vento ha causato numerosi crolli di alberi, tettoie, tegole, pali, ponteggi, lampioni, in tutto l'imperiese e il savonese. Anche la provincia di Genova è stata colpita. Nel capoluogo gli interventi dei vigili del fuoco sono stati numerosi, in provincia le raffiche hanno investito soprattutto il territorio di Sestri Levante, provocando la caduta di alberi, tegole, pali, ponteggi e lo scoperchiamento di un tetto in via privata Liguria. A La Spezia il forte vento ha causato, tra l'altro, la caduta di alberi nei giardini pubblici.

Emilia Romagna Un albero che si è spezzato a causa del forte vento è caduto su di una vettura in transito sulla strada provinciale 1 nei pressi di Limidi di Soliera: dai primi accertamenti, l'autista alla guida non ha subito lesioni.

Marche Allerta fiumi per l'ondata di maltempo che sta investendo l'Italia. L'ondata di piena del fiume Misa nella zona di Senigallia è attesa e al momento la situazione è sotto controllo. Squadre di Vigili del Fuoco sono già presenti sul posto. Per una frana è stata chiusa la provinciale 101 poco fuori Macerata.

Abruzzo Piogge diffuse e intense lungo la fascia costiera e sulle zone collinari prossime alla costa, nevicate inizialmente al di sopra dei 500-600 metri. Previsti forti venti di bora con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h, specie sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera. Maltempo che proseguirà almeno fino alla mattinata di venerdì. Il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio ha disposto la chiusura delle scuole. Il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente aveva già adottato analogo provvedimento fin dalla serata di mercoledì. Scuole chiuse anche a Montesilvano (Pe) su disposizione del sindaco Francesco Maragno che ha provveduto a far chiudere anche parchi e giardini pubblici. Il sindaco di Roccaraso ha annunciato che d'intesa con tutti i sindaci della zona le scuole di Roccaraso, Rivisondoli, Pescocostanzo, Pietransieri e Castel di Sangro resteranno chiuse venerdì. Secondo il primo cittadino la chiusura potrebbe prolungarsi anche per la giornata di sabato se le condizioni del tempo non miglioreranno.

Campania Parte di un muro di contenimento è crollato durante la notte in via della Croce Rossa, nel quartiere Chiaia a Napoli. Il crollo, dovuto probabilmente alla pioggia che cade incessantemente su Napoli da mercoledì sera, ha travolto e distrutto 8 automobili parcheggiate. Non ci sono feriti. Il crollo è avvenuto all'1.30 circa; il muro di mattoni, lungo circa 45 metri, conteneva un terrapieno forse ingrossato dalla pioggia. La strada è molto trafficata durante il giorno e si trova a ridosso della Riviera di Chiaia. Sul posto sono intervenuti la Polizia di Stato, la Polizia municipale e la Protezione civile.

Milioni di danni - Centinaia di serre scoperchiate, stalle devastate con animali rimasti all’addiaccio, decine di olivi sradicati, piante crollate sulle aziende agricole che in alcuni casi hanno anche impedito agli imprenditori agricoli di portare i loro prodotti ai mercati, vivai e produzioni orticole annientate. E’ il primo bilancio della Coldiretti sull’ondata di maltempo che sta colpendo a macchia di leopardo le regioni del centro Italia e che si è accanita soprattutto sulla Versilia, sulla parte costiera delle province di Massa Carrara e Pistoia, sul Mugello e su buona parte del Pisano e dell’Aretino con piogge alluvionali, ma soprattutto venti fortissimi. Anche in Liguria, Emilia-Romagna, Umbria, Abruzzo, Lazio e Campania – informa la Coldiretti – si segnalano situazioni di alta criticità con danni complessivi alle produzioni agricole per milioni di euro.

Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-oroscopo
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-meteo
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci CT Partner
home-2