Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

DAVOLI (CATANZARO), Si finge poliziotto per estorcere denaro

Catanzaro e Provincia
Typography

Bloccato dopo avere incassato denaro vittima, trovati documenti

DAVOLI (CATANZARO), Si finge poliziotto per estorcere denaro
DAVOLI (CATANZARO), Si finge poliziotto per estorcere denaro

DAVOLI (CATANZARO), 17 DIC - Si fingeva poliziotto per estorcere denaro, ma è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri. Alessandro Porcini, di 31 anni, catanzarese senza fissa dimora, secondo l'accusa, si è presentato alla sua vittima dicendo di essere in servizio in un distaccamento del Reparto anticrimine di stanza a Soverato e con trascorsi nei servizi segreti ed ha chiesto 12 mila euro. La vittima, però, si è rivolta ai Carabinieri di Davoli raccontando che l'uomo gli aveva fatto credere di essere il titolare di un'indagine sul suo conto per reati gravi e di avere la possibilità di far sparire alcuni documenti, interrompendo le investigazioni sul suo conto ed evitando l'imminente arresto. I carabinieri di Davoli e della Compagnia di Soverato si sono appostati sul lungomare di Davoli e quando Porcini ha preso il denaro allontanandosi in auto, lo hanno bloccato recuperando le banconote. Sequestrati 5 telefoni cellulari e documenti, fra cui false attestazioni comprovanti la millantata qualifica di agente.