Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1

Abbiamo 1084 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

Castrovillari (CS). Cresce l’attesa per la 57^ Edizione del Carnevale e Festival Internazionale del Folklore

Cosenza e Provincia
Typography

Il neo Presidente della Pro Loco di Castrovillari, Eugenio Iannelli, coadiuvato dal nuovo Consiglio di Amministrazione e dal direttore artistico, Gerardo Bonifati, è al lavoro in vista della 57^ Edizione del Carnevale e Festival Internazionale del Folklore in programma dal 7 al 17 di Febbraio 2015.

Motori sono accesi in attesa della partenza ufficiale giovedì grasso 12 Febbraio con la tradizionale incoronazione di Re Carnevale. L’evento , che ha radicamento popolare di antiche origini; le più lontane si possono far risalire probabilmente alla prima metà del ‘600 allorquando venne diffusa la storia di Organtino (farsa dialettale di Cesare Quintana) proprio in occasione dei “riti” carnascialeschi, si apre alla cittadinanza. Infatti già prima di Natale, il neo presidente e il C.A. hanno avuto i primi contatti con gli esponenti dei gruppi mascherati, diversi gli incontri a testimoniare che la manifestazione riscuote successo e voglia di essere protagonisti attivi e che richiama, soprattutto delle giornate “clou” , quelle di domenica mattina, con la “Parata della Gioia” e al pomeriggio con la prima delle due sfilate ( l’altra in programma il martedì successivo) migliaia di turisti provenienti dalla vicina Basilicata, Campania e Puglia.

E quest’anno invece dei soliti contributi in denaro ai gruppi mascherati, la Pro Loco metterà in campo dei «buoni spesa» da spendere sul territorio comunale verso i «fornitori» che riforniscono i gruppi che partecipano alla kermesse. Anche i commercianti protagonisti del grande evento; da quello che fornisce i tessuti, a quello dei trucchi e parrucche , al falegname, alle ferramenta, tutti coinvolti nell’intento di incentivare l’economia della città. Anche le scuole, così come avviene da diversi anni, saranno al fianco della manifestazione, aperti i vari laboratori da dove usciranno le maschere della 57^ Edizione del Carnevale. Abbinato al Carnevale, il Festival del Folklore, tanti i gruppi provenienti non solo dall’italia, ma anche dall’Europa e dal Mondo che hanno fatto tappa nella città del Pollino per la manifestazione carnascialesca .

Dal 2002 il Carnevale di Castrovillari ha puntato solo su una nazione alla volta , con un focus di approfondimento tra usi,costumi,tradizioni, saperi e sapori ed è nato il “Gran Galà del Folklore”, serata di grande richiamo dove i gruppi partecipanti offrono il meglio, attraverso scenografie, costumi, canti e balli tipici, attraverso l’interpretazione delle tradizioni culturali ed etniche del proprio Paese di origine e tra questi il gruppo ospitante della Pro Loco che nel corso degli anni ha riscosso innumerevoli riconoscimenti. Quest’anno il focus di approfondimento sarà sulla Cina, con la sua cultura così distante dalle nostre tradizioni ma al tempo stesso così affascinante, tanto che il gruppo della Pro Loco, lo scorso anno, sulla base di un quadro culturale che da sempre lo contraddistingue, è volato a Pechino, ospite del XVI Festival Internazionale del Turismo, a rappresentare la cultura e le tradizioni calabresi.

Il Carnevale di Castrovillari è anche coreografie e danze nell’appuntamento che si tiene al Teatro Sybaris “ Scuole di danza a confronto” giunta alla 21° Edizione. Un appuntamento ormai consolidato negli anni che offre la possibilità alle varie scuole di danza del territorio, di confrontarsi . Balli anche per la “Sirinata dà Savuzizza”, uno degli appuntamenti più attesi e caratteristici del Carnevale di Castrovillari, giunto alla sua XIV Edizione è dedicato al compianto artista castrovillarese Gianni Francomano, in collaborazione con il Centro Anziani “A.Varcasia” .

La manifestazione , che si tiene il giovedì grasso, riprende l’antico rituale carnascialesco castrovillarese delle “Mascherate”. Gruppi di persone si mascherano e accompagnati dal tradizionale suono della fisarmonica e del tamburello ,girano per le case dove chiedono di essere ospitati ; in cambio di una bevuta e del tradizionale salame casereccio, intrattengono i padroni di casa e gli amici di quest’ultimo, con canti e tarantelle. Per quando riguarda la Miss Carnevale ,che da quest’anno diventa “Madrina” della manifestazione e quindi protagonista assoluta di tutti gli eventi in cartellone, sarà presa in considerazione una metodologia, diversa dal passato, per stabilirne l’elezione, di questo se ne darà conto nei prossimi giorni.

Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-oroscopo
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-meteo
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci CT Partner
home-2