Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1

Abbiamo 537 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

COSENZA, primo congresso provinciale de ''la Calabria che vuoi'' domenica 18 dicembre

Cosenza e Provincia
Typography

Per acclamazione Gianluca Gallo è stato eletto segretario del movimento

 

la Calabria che vuoi aloisio gallo
"la Calabria che vuoi" Aloisio - Gallo

Domenica 18 dicembre presso il cinema Citrigno di Cosenza si è tenuto il primo congresso provinciale de la Calabria che vuoi, movimento fondato dall’ex sindaco di Cassano all’Ionio e consigliere regionale, Gianluca Gallo. Nel corso dei lavori si è discusso delle indicazioni emerse dai risultati del referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre: non c’è antipolitica visto che il 70% degli italiani si è recato al voto, ma c’è sentimento negazionista del modo di fare politica messo in campo dai partiti.

Servizio Rai 3 Calabria La Calabria che vuoi Primo congresso provinciale Cosenza

Un modo sordo e incapace di offrire risposte ai cittadini che invece riesce sempre più ai movimenti. Diversi gli amministratori locali presenti all’incontro: sindaci, assessori e consiglieri comunali, oltre a diversi simpatizzanti. Per acclamazione è stato eletto segretario del movimento lo stesso Gianluca Gallo, ache se per un tempo limitato solo a questa seconda fase, come ha tenuto a precisare lo stesso Gallo. Nominato anche un comitato di direzione composto da un’ampia rappresentanza di tutti i territori, tra i quali per il Tirreno cosentino Robert Aloisio, socio fondatore e responsabile di zona, da sempre impegnato nel campo della santità, del sociale, del lavoro e, ultimamente, in quello dell'immigrazione, esponendosi in prima persona con una serie di interventi sui media cartacei e online. All'attivo di Aloisio un numero consistente di tesserati sia del Tirreno cosentino che da altre zone della provincia di Cosenza, non e da esclure, visto i numerosi tesserati dell'Aloisio un ruolo di rilievo delo stesso all'interno dell'organico del movimento.

Nel corso di tutti gli interventi è stata sottolineata la crisi e l’immobilismo della gestione che attualmente caratterizza la Regione Calabria tale, nella gestione della cosa pubblica, da sfiduciare sempre più i cittadini nel rapporto con le istituzioni. Il movimento la Calabria che vuoi intende puntare su un rinnovamento che parta dal basso, ascoltando le varie istanze dei cittadini e dei territori in cui essi vivono. Dopo questa prima fase congressuale, si è dato il via alla seconda fase del movimento che vede l’organizzazione dei singoli congressi cittadini.

''la Calabria che vuoi'' a COSENZA il primo congresso provinciale
''la Calabria che vuoi'' a COSENZA il primo congresso provinciale

 

''la Calabria che vuoi'' a COSENZA il primo congresso provinciale
''la Calabria che vuoi'' a COSENZA il primo congresso provinciale

 

Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
article-botton
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci CT Partner
home-2