Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), danni e furti terreni coop Valle Marro

Reggio Calabria e Provincia
Typography

A Gioia Tauro rubati motori e impianti irrigazione frutteti

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), danni e furti terreni coop Valle Marro
GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), danni e furti terreni coop Valle Marro

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 26 GIU - Persone non identificate hanno compiuto furti e danneggiamenti, per migliaia di euro, in alcuni terreni confiscati alla 'ndrangheta a Gioia Tauro e gestiti dalla cooperativa Valle del Marro. In un agrumeto di otto ettari impiantato in contrada Sovereto ignoti, dopo aver forzato un cancello, hanno tranciato di netto i tubi dell'impianto di irrigazione portando via il motore e il quadro elettrico che servivano a pompare acqua da un pozzo per irrigazione. Stessa cosa è accaduta in un impianto di kiwi sempre in contrada Sovereto mentre il terzo danneggiamento, scoperto stamani, è stato portato a termine con il furto di un motore. Anche in questa circostanza è stato manomesso l'impianto di irrigazione. Per tali colture, hanno spiegato i responsabili della coop, fondata nel 2004 da don Pino Demasi referente di Libera nella Piana di Gioia Tauro, soprattutto in questo periodo, l'acqua è vitale. Massima attenzione delle Procure di Reggio e di Palmi e dal prefetto Michele Di Bari.