Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

ARDORE (REGGIO CALABRIA), ovini su terreno confiscato, una denuncia

Reggio Calabria e Provincia
Typography

Allevatrice sorpresa dai carabinieri in un fondo di Ardore

ARDORE (REGGIO CALABRIA), ovini su terreno confiscato, una denuncia
ARDORE (REGGIO CALABRIA), ovini su terreno confiscato, una denuncia

ARDORE (REGGIO CALABRIA), 1 SET - Una donna di 38 anni è stata denunciata ad Ardore dai carabinieri per pascolo abusivo dopo essere stata sorpresa con un gregge di ovini sprovvisti di marchio auricolare su terreni confiscati alla 'ndrangheta in contrada "Notaro". La denuncia è stata fatta nell'ambito di un'operazione congiunta tra i carabinieri della Compagnia di Locri, i carabinieri forestali e i medici veterinari dell'Azienda sanitaria di Reggio. La donna, secondo quanto accertato dai militari, oltre a non essere in possesso delle previste autorizzazioni deteneva animali sprovvisti del bolo endoruminale. All'allevatrice è stata contestata l'illecita introduzione di animali nel fondo altrui e di enti pubblici e successivamente la donna è stata invitata ad allontanare gli ovini dal terreno confiscato.