Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 555 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
article-top

Quattro anni a fondatrice 'Donne S.Luca'

Reggio Calabria e Provincia
Typography

Il Tribunale di Locri ha condannato a quattro anni di reclusione Rosy Canale, la fondatrice dell'associazione antimafia "Movimento donne di San Luca", coinvolta nell'inchiesta "Inganno" della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, ma non per reati di mafia.

 

La donna era accusata di avere utilizzato finanziamenti pubblici destinati a sostenere il movimento ed iniziative contro le cosche per fini personali. Il pm aveva chiesto la condanna a 7 anni. Rosy Canale era stata rinviata a giudizio il 27 giugno del 2014 per truffa e malversazione. Nell'inchiesta "Inganno" sugli affari delle cosche Nirta e Strangio di San Luca erano coinvolte altre cinque persone, tra le quali l'ex sindaco del paese Sebastiano Giorgi. I cinque hanno optato per il rito abbreviato.

Annunci AdSense
article-botton-ads-ctp-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-botton-ads-pct-cca-001
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-meteo
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-oroscopo
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003