Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

RICADI (VIBO VALENTIA), Gay rifiutati da casa vacanze: 'no gay e animali'

Vibo Valentia e Provincia
Typography

La denuncia ad Arcigay Napoli.

RICADI (VIBO VALENTIA), Gay rifiutati da casa vacanze: 'no gay e animali'
RICADI (VIBO VALENTIA), Gay rifiutati da casa vacanze: 'no gay e animali'

RICADI (VIBO VALENTIA), 27-LUG. 'Venuti in mente divieti nazisti' "Non accettiamo gay e animali". E' questo il messaggio che due ragazzi di Napoli si sono visti recapitare dal titolare di una casa vacanze della frazione Santa Maria, a Ricadi, nel vibonese, non appena si è reso conto che i suoi ospiti erano due uomini. A denunciare l'episodio è stato l'Arcigay di Napoli al quale i due giovani si sono rivolti per raccontare la loro storia. "Quando ho letto questo messaggio mi è cascato un silos di acqua gelata addosso - ha detto Gennaro, uno dei due giovani, all'Arcigay - Nella mia mente si è materializzata l'immagine drammaticamente famosa dei cartelli nazisti esposti fuori ai negozi, con i quali si proibiva l'ingresso ai cani e agli ebrei. Ma da allora sono passati settanta anni e questa storia non può essere ignorata".