Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

PIZZO (VV): Modificano struttura residence senza permessi: sequestrate opere abusive

Vibo Valentia e Provincia
Typography

PIZZO (VV). I carabinieri della Stazione di Pizzo unitamente ai colleghi del Nucleo tutela patrimonio culturale di Cosenza hanno eseguito un sopralluogo in località Ponte di ferro, all’interno di un residence che affaccia sul mare.

I militari dell’Arma, anche attraverso acquisizione documentale eseguita presso l’ufficio tecnico comunale, hanno accertato che la ditta incaricata delle realizzazione di opere turistiche all’interno del residence aveva apportato delle significative modifiche paesaggistiche senza alcuna autorizzazione dell’autorità. In particolare i Carabinieri accertavano che erano state realizzate: una spiaggia privata realizzata con rocce prelevate dalla costa; una piscina di circa 7 metri; un campo da tennis di 15 metri.

Contestualmente si appurava che gli scarichi reflui industriali della piscina confluivano in un pozzetto che attraverso un canale aveva uno sbocco diretto in mare. Per tali ragioni l’amministratore unico della ditta di costruzioni, è stato deferito in stato di libertà per i reati di realizzazione di manufatti senza la prevista autorizzazione a costruire e scarico di acque reflue industriali senza la prevista autorizzazione. I controlli dell’Arma continueranno per verificare il rispetto della normativa in materia ambientale e paesaggistica.