Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 414 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
article-top

Maxi inchiesta Usa sulla Fifa, arresti per corruzione a Zurigo

Mondo
Typography

Anche il presidente della Fifa Joseph Blatter è coinvolto nell'inchiesta americana che ha portato, questa mattina a Zurigo, all'arresto di sei funzionari della Federazione internazionale calcio.

Secondo quanto ha reso noto l'Ufficio federale di giustizia svizzero (Ufg), i sei sono in stato in detenzione in attesa dell'autorizzazione alla loro estradizione. Fonti vicine all'inchiesta citate da Cnn precisano che nei confronti di Blatter non sono state formalizzate accuse, accuse (frode, corruzione, riciclaggio di denaro) che invece investono un totale di 14 persone.

Fra loro, Jeffrey Webb, presidente della federcalcio delle isole Cayman e vicepresidente del comitato esecutivo della Fifa, l'uruguaiano Eugenio Figueredo, un altro vicepresidente della federazione internazionale ed ex numero uno del Conmebol, Jack Warner, di Trinidad e Tobago, ex componente dell'esecutivo ed ex presidente della Concacaf. E poi, Eduardo Li, Julio Rocha, Costas Takkas, Rafaekl Esquivel, Jose Maria Marin e Nicolas Leon, oltre che 'intermediario Jose Margulies. Accuse dovrebbero essere formalizzate contro procuratori sportivi Alejandro Burzaco, Aaron Davidson, Hugo Jinkis e Mariano Jinkis. Alcuni degli arresti sono stati eseguiti al Baur au Lac, l'hotel dove è in corso il congresso annuale della Fifa nel corso del quale sarà eletto anche il nuovo presidente.

Il 79enne Blatter si presenta per un quinto mandato alla guida della federazione internazionale. Il suo sfidante -le elezioni sono fissate venerdì- è il principe giordano Ali bin Al Hussein. Sempre secondo l'Ufg, i sei avrebbero ottenuto denaro, 100 milioni di dollari in un arco di tempo compreso fra gli anni Novanta a oggi, in cambio dei diritti per le trasmissioni televisive, la commercializzazione e la sponsorizzazione di tornei di calcio negli Stati Uniti e nell'America del Sud. Alcuni pagamenti sono inoltre avvenuti attraverso banche statunitensi.

L'inviato del New York Times a Zurigo Sam Borden ha pubblicato sul suo account twitter il video in cui si mostrano gli impiegati dell'albergo armati di lenzuola con cui cercano di coprire gli arresti Secondo le norme in vigore in Svizzera, se la persona di cui si chiede l'estradizione acconsente acconsente all'esecuzione del provvedimento, viene applicata una procedura accelerata. Se si oppone, l'Ufg chiederà agli Stati Uniti di presentare una domanda formale di estradizione entro il termine di 40 giorni previsto dal trattato bilaterale di estradizione.

L''Attorney General' Loretta Lynch, il direttore dell'Fbi James Comey e il responsabile delle inchieste dell'Internal Revenue Service Usa Richard Weber dovrebbero annunciare in una conferenza stampa a New York il contenuto dell'inchiesta che la stessa Lynch aveva seguito quando era ancora 'attorney' a Brooklyn.

Annunci AdSense
article-botton-ads-ctp-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-botton-ads-pct-cca-001
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-meteo
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-oroscopo
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003