Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Innamorato della figlia di Obama: per sposarla offre 70 pecore, 50 mucche e 30 capre

Mondo
Typography

Quanto 'vale' la figlia del presidente americano Barack Obama?

Settanta pecore, 50 mucche e 30 capre. Almeno secondo l'avvocato kenyano Felix Kiprono che ha offerto tale generosa 'dote' in cambio della mano della primogenita del Presidente degli Stati Uniti, la sedicenne Malia Obama. L'uomo ha rivelato al quotidiano kenyano 'The Nairobian' di aver a lungo sognato di sposare Malia. "Mi sono interessato a lei nel 2008 e da allora non ho frequentato nessuno per esserle fedele", ha detto Kiprono aggiungendo che è intenzionato a presentare la sua offerta a Obama a luglio, quando il presidente visiterà il Kenya.

"Sto preparando una lettera per chiedergli di farsi accompagnare da Malia nel suo viaggio", ha spiegato l'avvocato che poi per rassicurare circa le sue 'onorevoli' intenzioni ha aggiunto che il suo amore per Malia è "reale" e che una volta sposati i due vivranno una "vita semplice". "Le insegnerò come mungere una mucca, cucinare l'ugali (una sorta di polenta) e preparare il mursik come una qualsiasi donna Kalenji. E per dimostrare che è la mia regina, le avvolgerò intorno al capo una corona di sinendet, una pianta sacra". Il ragazzo ha pensato anche a come farà la sua dichiarazione. "Le chiederò di sposarmi su una collina popolare a Bureti vicino al paese di mio padre, dove venivano incoronati capi e guerrieri", ha detto Kiprono. "Il luogo si chiama Kapkatet, che significa 'vittoria'."