Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1

Abbiamo 1290 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

Mondo
Typography

Sarebbe stato il lancio di coupon pubblicitari che sembravano dollari a causare la tragica calca costata 36 morti e oltre 40 feriti fra la folla che festeggiava il Capodanno a Shanghai.

Fra i morti vi sono 25 donne fra i 16 e i 36 anni, mentre 13 feriti sono in gravi condizioni. Fonti mediche riferiscono che fra le vittime vi sono anche bambini e studenti. Il presidente cinese Xi Jinping ha ordinato un'inchiesta immediata. La tragedia è avvenuta poco dopo le 23.30 in una piazza affollata del Bund, un'area lungo la riva destra del fiume Huangpu, con edifici storici e grattacieli illuminati, che attira grandi folle la sera di Capodanno in questa metropoli di 23 milioni di abitanti. Testimoni parlano di "scene infernali di orrore" e riferiscono che la calca si è verificata su una scalinata che porta alla strada principale e ad una piattaforma rialzata per vedere il panorama. "La scalinata che portava alla piattaforma era piena di gente.

Chi voleva salire e chi scendere - ha raccontato Yin, una donna sopravvissuta per miracolo assieme ai figli - siano rimasti incastrati nel mezzo e abbiamo visto delle ragazze precipitare, urlando. Allora la gente ha iniziato a cadere, fila dopo fila". Drammatica la testimonianza di Yin che ha protetto i due bambini piccoli con il suo corpo. Il figlio dodicenne la seguiva e quando è emerso fuori dalla folla "aveva graffi sulla fronte, due profonde ferite sul collo e sanguinava dal naso e la bocca".

E sui vestiti si potevano vedere impronte di scarpe. Un altro testimone ha raccontato che tutto è cominciato quando dalla finestra del terzo piano di un bar sono stati lanciati dei coupon simili a banconote da 100 dollari che sono stati trascinati dal vento sulla folla. Al centro vi era stampato il nome del bar. Sui social media alcuni sostengono di aver visto immagini della proprietaria dell'esercizio che mostrava i coupon prima dell'incidente ma la donna ha negato di aver lanciato in aria i dollari falsi. "La folla era in preda al panico - ha raccontato un altro testimone - eravamo schiacciati in mezzo, non riuscivamo a respirare. Qualcuno gridava aiuto, ma il rumore era troppo forte

Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-oroscopo
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-meteo
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci CT Partner
home-2