Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 480 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
article-top

Cairo, autobomba davanti al consolato italiano: un morto

Mondo
Typography

Un'autobomba è esplosa questa mattina davanti al consolato italiano al Cairo, in Egitto.

Almeno una persona è morta nella fortissima esplosione, che si è verificata intorno alle 6:30 quando il consolato in El Galaa Street era ancora chiuso. Lo riferisce il sito di notizie 'Al-Youm al-Sabea' citando una fonte del ministero della Salute. Secondo quanto riporta la Bbc, inoltre, citando alcuni funzionari delle forze di sicurezza interpellati dall'agenzia di stampa Mena, l'esplosione ha ferito almeno quattro persone, tra cui due poliziotti. Il portavoce del ministero della Salute ha affermato che non è ancora in grado di dire se la persona uccisa sia un civile o un ufficiale di polizia.

La deflagrazione è stata provocata da "una bomba nascosta all'interno di una macchina parcheggiata nei pressi dell'edificio" e probabilmente azionata con un telecomando. Lo ha confermato all'agenzia Mena un alto funzionario della sicurezza egiziana. Alcuni giornalisti che si trovavano sul posto, tra i quali anche un italiano, Alessandro Accorsi, sono stati fermati e poi rilasciati. Accorsi, tra l'altro, ha pubblicato sul suo profilo Twitter alcune foto dei danni causati dall'esplosione, spiegando che la bomba ha colpito l'ingresso per i visitatori. "La bomba - scrive sul social network Accorsi - è esplosa su un lato del consolato italiano al Cairo, tra l'ingresso per i visitatori e una stradina laterale". Tra le immagini pubblicate quelle dei resti di un'automobile che, spiega il cronista, sono sparsi per tutta la piazza.

Le forze di sicurezza hanno creato un cordone di sicurezza intorno all'edificio rimasto gravemente danneggiato. In merito all'autobomba, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni su Twitter scrive: "Non risultano vittime italiane. Vicini alle persone colpite e al personale. Italia non si fa intimidire". Bomba al nostro Consolato al #Cairo. Non risultano vittime italiane. Vicini alle persone colpite e al personale. Italia non si fa intimidire — Paolo Gentiloni (@PaoloGentiloni) 11 Luglio 2015 the rest of a car under the bridge in front of the consulate pic.twitter.com/M6bC0v9Q7X — alessandro accorsi (@ali_burrasque) 11 Luglio 2015 Explosion in downtown #Cairo near Tahrir# — Walt Curnow (@Walt_Curnow) 11 Luglio 2015

Annunci AdSense
article-botton-ads-ctp-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-botton-ads-pct-cca-001
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003