Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1

Abbiamo 1241 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

Mondo
Typography

Mario Cuomo, tre volte governatore democratico dello Stato di New York, è morto a 82 anni nella sua casa di Manhattan di infarto. La sua morte è avvenuta poche ore dopo il giuramento del figlio Andrew per il suo secondo mandato di governatore dello Stato di New York, durante il quale aveva detto che suo padre non era presente perché "non stava bene".

Ricoverato a novembre per problemi cardiaci, Cuomo, figlio di un droghiere di origine italiana, era stato governatore di New York per tre mandati, dal 1983 al 1994. Aveva più volte rifiutato di candidarsi alla Casa Bianca e aveva anche detto no all'offerta di essere nominato giudice della Corte suprema per candidarsi per la quarta volta a governatore, ma alle elezioni del 1994 venne sconfitto dal repubblicano George Pataki.

Sposato per oltre sessant'anni con Matilda Raffa - anche lei di origini italiane e da sempre impegnata in attività a favore dell'istruzione e contro la dispersione scolastica - padre di cinque figli, Mario Cuomo (i cui genitori provenivano entrambi dalla provincia di Salerno) emerse nella politica nazionale nel 1984, quando intervenne alla Convention democratica con un discorso ferocemente critico nei confronti delle politiche dell'allora presidente repubblicano Ronald Reagan. "Dire che era un oratore eccezionale è un understatement", ricorda oggi la Cnn.

La figura di Mario Cuomo è stata celebrata dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama. "Nato da genitori immigrati, italiano cattolico dei Queens, Mario ha accompagnato la sua fede in Dio alla sua fede nell'America per vivere una vita di servizio pubblico. La sua storia - ha sottolineato - ci insegna che, come americani, siamo legati come un unico popolo e che il successo del nostro Paese dipende dal successo di tutti, non solo di pochi fortunati".

Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-oroscopo
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-meteo
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci CT Partner
home-2