Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 862 visitatori e nessun utente online

Nutrizione , ilCentroTirreno.it auguri ai nostri lettori

Un altro anno è quasi passato e con molta gioia e soddisfazione mi appresto, attraverso le righe di questo giornale, di cui da tempo sono il responsabile scientifico del portale di nutrizione, a farvi i miei migliori auguri per un sereno Natale e un Felice anno nuovo, nonché a fare con voi un piccolo resoconto.

Il Natale e la voglia di dolci che non va più via!

Natale, Capodanno, Epifania… tutte feste che spaventano i miei pazienti che non sanno come mangiare e, soprattutto, come non farsi tentare dai dolci.

L’ipertensione arteriosa è causata dal sale o dallo zucchero?

Cosa si usa consigliare spesso a chi soffre di ipertensione? La riduzione del sale e dei prodotti che lo contengono; ma siamo proprio sicuri che il problema stia proprio nell’apporto di sale? Studi del 2014 hanno ritrovato la causa anche nell’eccesso di zuccheri semplici, soprattutto nell’eccesso di fruttosio, non quello della frutta ma di prodotti alimentari confezionati in cui viene aggiunto. Ma, quindi, il sale può essere consumato tranquillamente? Nell’articolo troverete la risposta.

La carenza di zinco come causa di patologie infiammatorie e della tiroide

Lo zinco è un microelemento che prende parte a diversi complessi enzimatici importanti per il nostro organismo, come ad esempio la Superossido dismutasi, che ha azione antiossidante, l’alcool deidrogenasi, la lattico deidrogenasi, le proteine zinc fingers che sono coinvolte nella regolazione della trascrizione del DNA, e molte altre.

FAMILIARITÀ: MODO DI DIRE O REALTÀ?

Quando andiamo dal medico e ci viene fatta l’anamnesi, cioè viene raccolta la nostra storia clinica, si indaga anche sullo stato di salute di ascendenti (genitori e nonni) e collaterali (fratelli e sorelle) per conoscere fattori di rischio genetici, ambientali o l’eventuale predisposizione familiare, cioè la suscettibilità al manifestarsi di una determinata malattia in determinate condizioni.

L’OROLOGIO BIOLOGICO EPATICO NEI TURNISTI

Uno studio dell’università di Ginevra pubblicato su Cell ha evidenziato come anche uno dei nostri organi più importanti, il fegato, segua un ritmo circadiano, soffermandosi sull’importanza della regolarità dello stesso e sugli scompensi che un cambiamento di abitudini potrebbe comportare.

DOLORI ALLE ARTICOLAZIONI? POTREBBE TRATTARSI DI GOTTA!

I dolori articolari sono intensi, si accompagnano a rossore, gonfiore, calore, la sensibilità a livello della parte interessata aumenta e se dosiamo la concentrazione di acido urico risulta molto alto: il tutto può condurci alla GOTTA.

CRAMPI E DOLORE ADDOMINALE DOPO AVER MANGIATO LA FRUTTA: PERCHE’?

Se dolori e crampi addominali, flatulenza, diarrea, stitichezza, senso di oppressione nella regione epigastrica, nausea, malessere generale, vomito ed eruttazione si manifestano giornalmente dopo aver mangiato frutta e verdura, il vostro organismo potrebbe non tollerare il carico di fruttosio che state assumendo.

Malattie autoimmuni e infiammazione: il legame

Cattiva digestione e obesità alla base di un processo infiammatorio in grado di scatenare le malattie autoimmuni. Vediamo come.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003