Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

La Forza della Cultura: storia di Maria Cristina Borruto
Typography

  • Maria-Crisina-Borruto-Centro-Molisano-Sant-Elia_001.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto-Centro-Molisano-Sant-Elia_002.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_001.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_002.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_003.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_005.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_006.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_007.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_008.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_009.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_010.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_014.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_015.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_016.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_017.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_018.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_019.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_020.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_021.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_022.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_Cosenza-Ida-De-Vincenzo_001.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_Cosenza-Ida-De-Vincenzo_002.JPG
  • Maria-Crisina-Borruto_Cosenza-Ida-De-Vincenzo_005.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_Cosenza-Ida-De-Vincenzo_006.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_Cosenza-Oliverio_001.JPG
  • Maria-Crisina-Borruto_Cosenza-Oliverio_002.JPG
  • Maria-Crisina-Borruto_Cosenza-Oliverio_003.JPG
  • Maria-Crisina-Borruto_Dante-Alighieri_001.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_L-Albidonese_001.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_Marco-Nodari_001.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_Marco-Nodari_003.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_Marco-Nodari_004.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_Radiogamma-Gioiosa_029.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_San-Francesco_0011.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_San-Francesco_0012.jpg
  • Maria-Crisina-Borruto_San-Francesco_0014.jpg
  • z-Maria-Crisina-Borruto_Stampa_001.jpg
  • z-Maria-Crisina-Borruto_Stampa_002.jpg
  • z-Maria-Crisina-Borruto_Stampa_003.jpg

Buenos Aires Celebra Italia 2014 parte 23 Cristina Borruto

 

Maria Cristina, sin da bambina, come del resto quasi tutti gli Italiani in Argentina impara ad amare e a conoscere dai racconti dei suoi genitori il paese dei propri cari. Studia la lingua italiana e diventa ben presto, grazie alle sue doti, il punto di riferimento di molti emigrati Italiani in Argentina.

Maria Cristina Borruto ama profondamente l'Italia, terra dei suoi avi, e ancora oggi, non perde occasione per ritornarvi e rinsaldare i legami di affetto e di amicizia con questo paese e la sua gente. In ogni cosa che quotidianamente fa con passione e sensibilità, Maria Cristina cerca di rinsaldare il legame esistente tra l'Italia e l'Argentina e con i numerosissimi italiani da anni residenti in Argentina. Prima di trasferirsi definitivamente in Argentina, Maria Cristina ha vissuto per sei anni a Milano dove è nata la sua prima figlia, Gianina Valeria.

“Ho voluto far nascere mia figlia in Italia - dice - perchè non volevo perdere le mie radici. Volevo che anche la mia piccola creatura portasse con sé quello che mi era stato regalato dai miei genitori: la cultura italiana. Mio padre mi parlava sempre della sua terra, delle sue origini, della sua città e sia io che i miei fratelli eravamo affascinati da quei racconti. In quegli anni, ho assaporato tutto dell’Italia, un paese pieno di storia e tradizioni, una terra che ha tanto da dare e donare”.

Maria Cristina dopo qualche anno, resta incinta del secondo figlio e a sette mesi dalla gravidanza, decide questa volta di tornare in Argentina per farvi nascere il secondo genito Matias Leandro. Maria Cristina ha tre fratelli: Paolo, Claudia e Silvana e tutti sono orgogliosi di essere cresciuti con la tradizione calabrese, tra i suoni e le melodie della musica italiana, le tarantelle, i grandi pranzi familiari edolcetti tipici.

Oggi Cristina è impegnata in un suo progetto Culturale, per far conoscere il sentimento forte che c’è negli emigranti all’estero precisamente a Buenos Aires. L’emigrante imparava a convivere con i sentimenti della malinconia e della nostalgia, rimaneva nel Paese ospite solo per necessità di tipo economico e tra i suoi pensieri vi era quello di rientrare in Patria per riunirsi con la propria famiglia, le abitudini, i sapori e gli odori della propria terra che tanto ama. Maria Cristina vede negli emigranti la consapevolezza del ritorno nel paese natio, un sentimento che a volte, sente anche lei.

E per rinsaldare quel legame e far trovare loro la serenità, lavora per “abbattere” le distanze chilometriche tra i due paesi. Col tempo, molti come Cristina sono rientrati nelle proprie terre per visitare quei luoghi dell’infanzia, riabbracciare amici e parenti, riappropriarsi delle propria cultura, un viaggio nel passato e nei ricordi per non dimenticare. Cristina è legata a quel sentimento fortissimo delle proprie radici, è legatissima alla vecchia Patria, l’Italia e alla sua Calabria ma, nel cuore ha la sua nuova Patria, l’Argentina. La terra lasciata, sempre ricordata, sognata e dunque ritrovata.

 

"LA FORZA DELLA CULTURA, STORIA DI UNA ITALO-ARGENTINA DA IMITARE" (Prof.ssa Gabriella Malusa)

MARIA CRISTINA BORRUTO, nasce a Ramos Mejia, Buenos Aires, Argentina, il 5 ottobre 1965, da genitori calabresi nati a Reggio Calabria.

Da bambina ha imparato ad amare e rispettare la terra d'origine quanto quella argentina. Il suo lavoro di giornalista ed animatrice culturale e di donna impegnata nelle associazioni italiane in Argentina, particolamente quelle calabresi, la fa interagire con altri emigranti ed innanzitutto con le autorita' italiane particolarmente quelle calabresi. Ama piu' di se' stessa la Sua Calabria e non perde l'ocassione per ritornare in Italia e rinsaldare il legame d'amore alla Patria ed ai suoi connazionali. Lavora con passione e sensibilita', con molta professionalita' e disponibilita' .

E' una donna solare, figlia del suo tempo ma mai dimenticando le sue radici. Ha vissuto sei anni a Milano dove e' nata sua figlia Giannina...lei racconta sempre: ho voluto fare nascere mia figlia in Italia, per non perdere le mie radici....

Il secondo figlio Matias però è nato a Buenos Aires, era molto lontana dei suoi cari....

Suo padre le parlava sempre della sua città, del suo paese, della sua famiglia e di quel lungo viaggio che lo aveva portato in Argentina....

Ha tre fratelli: Paolo, Claudia e Silvana, tutti assai orgogliosi della loro origine calabrese ed italiana, delle tradizioni, della musica, delle danze, dei profumi e dei sapori italianissimi. La nostra Cristina oggi e' impegnata in un suo progetto culturale "L'emigrante italiano a Buenos Aires", la sua storia, le sue tradizioni, le abitudini, la gastronomia ecc.

E' legatissima alla nostra Mamma Italia, alla sua Calabria ma anche ha nel suo cuore l'Argentina, terra che accolse i suoi cari ed a tanti altri parenti ed amici. Maria Cristina Borruto un vero esempio da imitare....

Prof.ssa Gabriella Malusa, presentatrice Buongiorno Italia

 

 

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2

b2

b1

p4

p5

sbevozx_300x250.jpg

roar2_300x250.jpg

Creative iRoar Bundle_300x250

X7_300x250.jpg

x7_limited_300x250.jpg

p6

Banner e logo Volagratis 300 x 250