Reggio Calabria: 'Ndrangheta confisca beni ad imprenditore
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 663 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Reggio Calabria: 'Ndrangheta confisca beni ad imprenditore

Reggio Calabria e Provincia
Typography

I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno confiscato beni per un valore di quasi sei milioni di euro ad un imprenditore della zona di Vibo Valentia, Ettore Tassi, già condannato, con sentenza passata in giudicato, a quattro anni e sei mesi di reclusione per associazione per delinquere di tipo mafioso.

 

Secondo quanto ha riferito la Guardia di Finanza, "Tassi é stato riconosciuto socialmente pericoloso in quanto appartenente alla cosca di 'ndrangheta dei Molé di Gioia Tauro". La confisca é stata fatta in esecuzione di un provvedimento emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria. I beni confiscati consistono in due negozi di abiti da sposa; alcuni immobili, tra cui una lussuosa villa a Ricadi (Vibo Valentia), e due depositi di risparmio nominativi.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003