Napoli: fratello pentito ucciso nel letto
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 379 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Napoli: fratello pentito ucciso nel letto

Italia
Typography

Un uomo è stato ucciso con due colpi di pistola alla testa nel suo letto, la scorsa notte, a Napoli: si tratta di Giovanni Sarno, 54 anni, fratello di Carmine Sarno, collaboratore di giustizia.

 

Il fatto è avvenuto in un'abitazione di via Angelo Camillo de Meis, nella zona di Gianturco. Il corpo è stato trovato da una nipote, intorno alle 4. I parenti sono stati avvertiti da un anonimo che ha citofonato nel cuore della notte. L'uomo aveva precedenti per associazione a delinquere, porto abusivo di armi, omicidio, rapina. Sull'accaduto indaga la Squadra Mobile della Questura di Napoli.