Catanzaro: tentati omicidi a Lamezia, un fermo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 1296 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Catanzaro: tentati omicidi a Lamezia, un fermo

Catanzaro e Provincia
Typography

Un nuovo gruppo criminale stava cercando di conquistarsi una piazza di spaccio a Lamezia Terme, nel quartiere Capizzaglie.

 

Per gli inquirenti della Dda di Catanzaro sono da inserirsi in questa strategia due tentati omicidi e diversi atti intimidatori contro esercizi commerciali avvenuti nel 2011. Stamani i carabinieri della compagnia di Lamezia e del nucleo investigativo di Catanzaro hanno sottoposto a fermo Francesco Paradiso, accusato di essere l'autore dei tentati omicidi di Pasquale Saladino e Giuseppe Morello avvenuti tra il novembre e il dicembre 2011. Secondo quanto ricostruito, i due episodi erano finalizzati a eliminare soggetti che potevano ostacolare l'attività criminale di Paradiso e del suo gruppo. Il quadro indiziario si poggia non solo sulle dichiarazioni di tre collaboratori di giustizia, ma anche su alcune intercettazioni e attività tecniche svolte nell'immediatezza dei fatti.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003