Palmi (Reggio Calabria): traffico armi e droga, nove fermi
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 686 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Palmi (Reggio Calabria): traffico armi e droga, nove fermi

Reggio Calabria e Provincia
Typography

Gli agenti della Squadra Mobile di Reggio Calabria e del Commissariato di Palmi, su ordine della Procura reggina, hanno eseguito stamani un decreto di fermo di indiziato di delitto a carico di nove persone ritenute responsabili, a vario titolo, di di traffico di armi e di sostanze stupefacenti, estorsione, ricettazione e furto, aggravati dalla circostanza di aver agevolato alcune articolazioni della 'ndrangheta operanti nella piana di Gioia Tauro.

 

 

I destinatari dei provvedimenti sono Carmelo, di 34 anni, Demetrio (57), Massiliano (40), Stefano Antonio (44) e Vincenzo Mario Santaiti (25), Andrea Bonforte (25), Angela Carbone (45), Saverio Mammoliti (40), Giuseppe Zangari (50). Le indagini hanno consentito di documentare episodi di detenzione, porto e cessione di armi, anche da guerra, tra le quali alcuni kalashnikov, traffico di cocaina e produzione di marijuana. Altre quattro persone sono ricercate.