MELITO PORTO SALVO (REGGIO CALABRIA), Pay tv domestiche in locali, 13 denunce
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 392 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Reggio Calabria e Provincia
Typography

Tre utilizzavano sistema card sharing. Sanzioni per 80 mila euro

MELITO PORTO SALVO (REGGIO CALABRIA), Pay tv domestiche in locali, 13 denunce
MELITO PORTO SALVO (REGGIO CALABRIA), Pay tv domestiche in locali, 13 denunce

MELITO PORTO SALVO (REGGIO CALABRIA), 22 FEB - Tredici persone, tra titolari e responsabili di esercizi commerciali e locali pubblici, sono state denunciate in stato di libertà dai carabinieri, in provincia di Reggio Calabria, per violazione del diritto d'autore. Elevate multe per 80 mila euro. I militari della Compagnia di Melito Porto Salvo, coadiuvati da personale delle aziende Sky e Mediaset, al termine di accertamenti e controlli in locali di Bova Marina, Condofuri, Melito Porto Salvo, hanno contestato ai denunciati l'indebito utilizzo per uso commerciale di smart card associate a contratti pay tv per uso domestico. In particolare i carabinieri hanno rilevato che dieci tra titolari e responsabili di esercizi pubblici consentivano la visione agli avventori di eventi sportivi facendo uso di schede Mediaset Premium o Sky destinate al solo uso domestico, mentre altri tre utilizzavano un sistema di "card sharing" costituito da un decoder e un pc collegati ad un server pirata. Il materiale è stato sequestrato.