OPPIDO MAMERTINA (REGGIO CALABRIA), Schiaffi e minacce a bimbi, sospese due maestre
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 618 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

OPPIDO MAMERTINA (REGGIO CALABRIA), Schiaffi e minacce a bimbi, sospese due maestre

Reggio Calabria e Provincia
Typography

Schiaffi e minacce a bimbi, sospese due maestre Violenze in scuola elementare del reggino riprese da carabinieri

OPPIDO MAMERTINA (REGGIO CALABRIA), Schiaffi e minacce a bimbi, sospese due maestre
OPPIDO MAMERTINA (REGGIO CALABRIA), Schiaffi e minacce a bimbi, sospese due maestre

OPPIDO MAMERTINA (REGGIO CALABRIA), 8-MAR. Schiaffi e minacce a bambini della quinta classe di una scuola elementare di Oppido Mamertina, nel reggino. E' questa l'accusa rivolta a due insegnanti, M.C. e B.S. di 49 anni, alle quali i carabinieri hanno notificato un'ordinanza di sospensione dall'attività, emessa dal gip del Tribunale di Palmi. Le indagini, avviate nel novembre 2016 dopo la denuncia di alcuni genitori, si sono avvalse delle riprese video delle telecamere installate nella scuola dagli investigatori. ---------------- I genitori si erano rivolti ai carabinieri dopo aver notato sui propri figli diverse lesioni sul corpo e, in modo particolare, al volto. I militari dell'Arma della Stazione di Oppido Mamertina, in coordinamento con la Procura della Repubblicadi Palmi retta da Ottavio Sferlazza, per accertare la veridicità della segnalazione hanno quindi deciso di installare delle telecamere di videosorveglianza all'interno dell'istituto scolastico per monitorare eventuali maltrattamenti perpetrati ai danni degli alunni da parte delle docenti. ----------------- Dai filmati, hanno riferito gli investigatori, è successivamente emerso che, in diverse occasioni, le due insegnanti indagate, ignare di essere monitorate, nel corso delle lezioni avrebbero maltrattato in modo violento i propri alunni rivolgendo nei loro confronti gravi minacce e ripetute ingiurie. In alcuni episodi si nota come le due maestre, infastidite dal comportamento degli alunni, si rivolgano a loro urlando e costringendoli ad assumere posizioni "composte" prima di colpirli con schiaffi al volto. In un altro episodio gli alunni vengono spinti all'esterno dell'aula per essere subito dopo costretti a rientrare in fila indiana sotto la minaccia di ulteriori maltrattamenti. -------------------------- Garante Calabria,visite psicologiche docenti - "I bambini sono il bene più prezioso e più fragile dell'umanità e chi ha a che fare con loro quotidianamente non può permettersi il lusso di scaricare le proprie frustrazioni maltrattandoli. Chi lo fa deve cambiare mestiere, anzi bisogna farglielo cambiare". E' quanto afferma il Garante per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Calabria Antonio Marziale in merito alla vicenda di Oppido Mamertina. "Finalmente - prosegue - la mia decennale proposta di sottoporre i docenti a visite psicologiche periodiche ha trovato la giusta attenzione nei giorni scorsi al ministero dell'Istruzione ed entro domani mattina provvederò ad inviare le linee guida dettagliate, perché è tempo di porre fine ad un fenomeno raggelante e consolidato, conosciuto in minima parte perché, purtroppo, la maggioranza delle volte non denunciato. Ma, quanto appreso dalle cronache basta e avanza per farci parlare di emergenza. I docenti svolgono un ruolo usurante, che mette a dura prova le emozioni ma ciò non giustifica l'accanimento su creature deboli. Stanare coloro i quali hanno problemi di tenuta emotiva significa prevenire e mettere in sicurezza i bambini. Al diavolo chi intravede nella proposta l'intento di criminalizzare una categoria, anche perché i docenti con i quali mi trovo ad agire nel quotidiano si dicono all'unisono d'accordo. Ogni genitore ha il diritto di sapere che gli adulti ai quali affida i propri figli siano rispettosi di essi. A nessuno è dato di compromettere lo sviluppo emotivo dei piccolini, che negli adulti di riferimento devono trovare guide non aguzzini". "Domani - conclude Marziale - renderò note le linee che ho inviato al ministro Fedeli e comunico che l'idea delle telecamere sta trovando opposizione in quasi tutte le sedi istituzionali da me esplorate. Ma sulle visite periodiche psicologiche non cedo".

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003

FB Telecomunicazioni - il Centro Tirreno

Feed non trovato
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003

La finestra sullo Spirito - il Centro Tirreno

Feed non trovato
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003

Notizie giuridiche, leggi e sentenze

Feed non trovato
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003