Reggio Calabria: confiscati a imprenditore beni 12 Mln
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 435 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Reggio Calabria: confiscati a imprenditore beni 12 Mln

Reggio Calabria e Provincia
Typography

Un provvedimento di confisca di beni per un valore di circa 12 milioni di euro, emesso dal Tribunale di Reggio Calabria su richiesta della Dda, è stato eseguito dai carabinieri nei confronti dell'imprenditore Domenico Frascà, di 56 anni, di Roccella Jonica.

 

Confiscati a imprenditore beni 12 Mln
Confiscati a imprenditore beni 12 Mln

 

Frascà è ritenuto contiguo alla cosca Mazzaferro, operante nel comune di Gioiosa Jonica. La confisca costituisce la prosecuzione dell'operazione "Crimine" nell'ambito della quale Frascà venne indagato e, successivamente, condannato. All'imprenditore viene contestato il reato di illecita concorrenza sleale nei lavori di esecuzione dell'appalto della variante della statale 106 a Marina di Gioiosa Jonica. L'indagine ha delineato il condizionamento delle cosche Aquino e Mazzaferro. La confisca riguarda una villa con annessi piscina e garage e due terreni a Rocella Jonica, tre società operanti nell'edilizia, tre veicoli industriali, un motociclo e svariati rapporti bancari, titoli obbligazionari, polizze assicurative.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003