Renzi, triste no Olimpiadi per beghe M5S
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 379 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Renzi, triste no Olimpiadi per beghe M5S

Politica
Typography

Gli interessi del nostro Paese sono più importanti

Renzi, triste no Olimpiadi per beghe M5S
Renzi, triste no Olimpiadi per beghe M5S

 

ROMA, 10 SET - "Leggo che per ricompattarsi dalle proprie faide interne il Partito 5 Stelle vorrebbe dire NO alle Olimpiadi di Roma". Lo afferma il premier Matteo Renzi e, in un post su Facebook, aggiunge "con molta forza che dire NO a una grande occasione di sviluppo e posti di lavoro per l'Italia è un errore. Farlo addirittura per ricompattare le varie anime del proprio partito non è solo un errore: è anche un gesto triste e cinico. Gli interessi del nostro Paese sono più importanti delle beghe dei vari partiti".