Cgil, su art.18 Consulta non ci convince
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 135 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Cgil, su art.18 Consulta non ci convince

Politica
Typography

Sindacato dopo prima lettura motivazioni Corte Costituzionale

Cgil, su art.18 Consulta non ci convince
Cgil, su art.18 Consulta non ci convince

"Non ci convincono". È questo il giudizio della Cgil dopo una prima lettura delle motivazioni della Corte Costituzionale in merito all'inammissibilità del quesito referendario, proposto dalla Confederazione, per abrogare le norme che impediscono il reintegro in caso di licenziamenti illegittimi. "Ci riserviamo quindi - si legge nella nota - un commento compiuto dopo un'attenta analisi del testo". "Siamo in ogni caso determinati - aggiunge la Cgil - a proseguire con convinzione il nostro impegno a sostegno dei due referendum ammessi dalla Corte: per l'abrogazione dei voucher e per la piena responsabilità solidale negli appalti".