LIBRI: Viaggiolento nel Pollino. In cammino con il cantastorie
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 724 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

LIBRI: Viaggiolento nel Pollino. In cammino con il cantastorie

Arte e Cultura
Typography

Viaggiolento nel Pollino di Biagio Accardi

In cammino con il cantastorie Il "viaggiolento", di un cantastorie, a piedi e in compagnia di un'asina, nel parco nazionale più grande d'Italia, il Parco Nazionale del Pollino (patrimonio dell'Unesco) fra Calabria e Basilicata. Narrazione ed elogio del camminare e della lentezza, e del raccontare storie in uno scambio sempre nuovo con il genio dei luoghi, dove il rapporto fra persona e territorio è diretto e magico, in sintonia con Madre Terra.

LIBRI: Viaggiolento nel Pollino. In cammino con il cantastorie
LIBRI: Viaggiolento nel Pollino. In cammino con il cantastorie

 

Cos'è Viaggiolento?

Viaggiolento è un'esperienza che prende vita, ogni anno, nel Parco Nazionale del Pollino. Una passeggiata fatta rigorosamente a piedi con Biagio Accardi (cantastorie) insieme alla sua asina Cometa Libera. Un viaggio che nasce con l'esigenza di sottolineare la necessità di rallentare, di tornare a ritmi più umani, perché questo progresso così sfrenato non si sa dove ci sta portando. Un vero e proprio elogio alla lentezza.

Rallentare per poter godere del bello: Un viaggio per sensibilizzare tutti noi a rallentare, tirare un freno a questo progresso che crea falso benessere. E se vogliamo ridere, una denuncia anche contro il caro benzina visto che l'asino va a erba!

Poche parole per buon intenditor!

Rallentare in questo momento storico e' necessario, basta osservare tutto quello che sta' accadendo nel mondo: dalle miopi guerre dei potenti per accaparrarsi quante piu' risorse possibili, al disastro della centrale nucleare Fukuschima, emblema della corsa sfrenata al progresso. Mentre la terra ci comunica chiaramente che ha bisogno di prendere respiro, di tornare a ritmi piu' umani e naturali. 

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003

FB Telecomunicazioni - il Centro Tirreno

Feed non trovato
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003

La finestra sullo Spirito - il Centro Tirreno

Feed non trovato
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003