RIETI, Comune di Amatrice querela Charlie Hebdo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 475 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

RIETI, Comune di Amatrice querela Charlie Hebdo

Arte e Cultura
Typography

Dopo vignette su terremoto. Legale, macabro vilipendio vittime

RIETI, Comune di Amatrice querela Charlie Hebdo
RIETI, Comune di Amatrice querela Charlie Hebdo

 

RIETI, 12 SET - Il Comune di Amatrice ha depositato questa mattina, presso la procura del tribunale di Rieti, una denuncia-querela per diffamazione aggravata relativa alla vicenda delle vignette pubblicate dal periodico francese Charlie Hebdo. L'atto è stato presentato dall'avvocato Mario Cicchetti, in qualità di legale dello stesso Comune colpito dal sisma del 24 agosto.Il periodico francese Charlie Hebdo, nella prima vignetta dedicata al terremoto del centro Italia, secondo quanto espongono nella querela i legali del Comune di Amatrice, aveva raffigurato le vittime del sisma "in modo tale da somigliare a degli stereotipati piatti della tradizione culinaria italiana", mentre una seconda vignetta "aveva attribuito la colpa della devastazione del centro Italia alla mafia". "Si tratta di un macabro, insensato e inconcepibile vilipendio delle vittime".