Fondamentalisti trafficavano migranti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 145 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Fondamentalisti trafficavano migranti

Italia
Typography

Imam a Brescia raccoglieva fondi per attentati in Pakistan

24 APR - I fondamentalisti con base in Italia, scoperti dalla Polizia, erano impegnati nel traffico di migranti che venivano introdotti in Italia per poi proseguire il loro viaggio verso il nord Europa.

L'organizzazione forniva documenti falsi da cui i migranti risultavano vittime di persecuzioni etniche o religiose. Fondi da destinare ad attentati in Pakistan erano raccolti da un imam che operava tra Brescia e Bergamo e stimolava le donazioni presso le comunità pakistano-afghane in Italia.