Palermo, Donna investita e uccisa: a pirata della strada era stata tolta la patente
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 644 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Palermo, donna investita e uccisa: a pirata della strada era stata tolta la patente

Italia
Typography

Una giovane donna di 30 anni, di cui non sono ancora state rese note le generalità, è stata investita e uccisa da un pirata della strada in via Libertà a Palermo.

La ragazza stava andando a lavorare al call center Almaviva, vicino al luogo dell'incidente, quando attraversando la strada è stata travolta e uccisa da un uomo che guidava una Fiat Doblò bianca. Il pirata è stato arrestato poco dopo in via Autonomia Siciliana. Secondo quanto apprende l'Adnkronos l'uomo, che ora è in stato di arresto per omicidio colposo e omissione di soccorso, era senza patente perché gli sarebbe stata ritirata l'anno scorso in seguito una multa per eccesso di velocità. Come confermano ambienti investigativi, il documento era stato ritirato all'uomo nell'agosto del 2014 e ancora non gli era stata restituita.