Cade dal quinto piano, morta bimba di 7 anni. 'Era in castigo per aver rubato caramelle'
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 219 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Cade dal quinto piano, morta bimba di 7 anni. "Era in castigo per aver rubato caramelle

Italia
Typography

Sono stati interrogati a lungo i genitori della piccola Michelle, la bambina di sette anni, morta ieri sera dopo essere caduta dal quinto piano di un palazzo in via Corradino di Svevia, nel quartiere Zisa a Palermo.

La piccola, dopo essere stata soccorsa dai sanitari del 118, è stata trasportata all'Ospedale dei bambini, ma è morta subito dopo a causa delle gravi ferite riportate nella caduta. Secondo quanto raccontato dalla madre, dove è morta alcune ore dopo, la bimba sarebbe stata messa in punizione dopo avere rubato delle caramelle. In pochi minuti la tragedia. La piccola, figlia di un commerciante palermitano e una nigeriana, è caduta dal quinto piano e gli inquirenti cercano di capire se sia caduta o se si sia gettata volontariamente.

NO AUTOPSIA - Non sarà eseguita l'autopsia sul corpo della bambina che, quindi, restituito alla famiglia anche se l'indagine della Procura, coordinata dal pm Ennio Petrigni, prosegue per tentare di accertare quanto accaduto ieri sera.