Coniugi uccisi a Palagonia, il procuratore: 'L'ivoriano ha abusato della donna'
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 294 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Coniugi uccisi a Palagonia, il procuratore: "L'ivoriano ha abusato della donna"

Italia
Typography

'Dall'accertamento autoptico è stato riscontrato con certezza che l'ivoriano ha abusato della donna".

Lo ha detto in conferenza stampa il procuratore di Caltagirone, Giuseppe Verzera, parlando dell'extracomunitario 18enne originario della Costa d'Avorio e ospite del Cara di Mineo, fermato dalla polizia con l'accusa dell'omicidio di Vincenzo Solano, 68 anni, e di Mercedes Ibanez, 70 anni, uccisi nella loro villetta a Palagonia, nel catanese. Al giovane, dunque, è adesso contestato anche il reato di violenza sessuale.

"La scena del crimine è raccapricciante - ha aggiunto il procuratore- nella casa c'erano macchie di sangue dappertutto. Questo testimonia l'indole criminale da parte del giovanissimo ragazzo che ha solo 18 anni. Ci sono elementi talmente gravi che in breve tempo, ritengo, porteranno a una sentenza di condanna".