Reggio Emilia: ai domiciliari per droga continua attività tramite Fb
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 502 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Reggio Emilia, ai domiciliari per droga continua attività tramite Fb

Italia
Typography

Nonostante fosse ai domiciliari per droga, continuava la compravendita di sostanze stupefacenti anche e soprattutto grazie all’utilizzo di Facebook.

 

A scoprire il pusher, un 36enne tunisino, sono stati i carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Reggio Emilia. L’uomo era stato arrestato il pomeriggio di Santo Stefano dello scorso anno, dopo essere stato trovato in possesso di circa 400 grammi di cocaina. Il 7 gennaio scorso l’uomo aveva ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari che però ha violato continuando a vendere e comprare droga: i carabinieri hanno scoperto che il 36enne continuava a mantenere “stretti” rapporti grazie ai social network. Nei suoi confronti è stato deciso l’inasprimento della misura cautelare, così il tunisino è stato portato in carcere.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003