FIRENZE: assolto frate da reato violenza sessuale
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 472 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

FIRENZE: assolto frate da reato violenza sessuale

Italia
Typography

Per il tribunale di Firenze 'il fatto non sussiste'

FIRENZE, 20 GIU - Nessuna violenza sessuale in sagrestia, né altrove: il collegio del tribunale di Firenze, presidente Francesco Gratteri, ha assolto 'perché il fatto non sussiste' un frate di 85 anni denunciato per violenza sessuale da una donna di 28 che frequentava un convento nel Fiorentino.

Il pm Sandro Cutrignelli aveva chiesto una condanna a 6 anni e due mesi per violenza sessuale di gruppo, dato che la presunta vittima aveva detto che almeno un'altra persona, diversa dal religioso e rimasta non identificata, l'aveva trattenuta alle spalle nell'abuso. Il frate era imputato in concorso con persone ignote. Con l'assoluzione è caduta anche la richiesta di risarcimento di danni, per un milione di euro, che la donna aveva fatto al frate sostenendo di non poter più frequentare alcuna chiesa o luogo di culto proprio a causa della violenza subita. In realtà la difesa, avvocato Paolo Ghetti, ha fatto deporre testimoni che hanno affermato di aver incontrato, e visto pregare, la donna in varie chiese.