Sisma, la procura di Rieti apre un'inchiesta per disastro colposo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 704 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Sisma, la procura di Rieti apre un'inchiesta per disastro colposo

Italia
Typography

Per i crolli del campanile di Accumoli e della scuola di Amatrice

La procura di Rieti, nell'ambito delle indagini già in corso dal giorno della scossa che ha colpito la zona di Amatrice, ha aperto un unico fascicolo 'contenitore' con l'ipotesi di reato di disastro colposo per fare luce anche sui crolli che hanno interessato edifici ristrutturati recentemente, come la scuola di Amatrice e il campanile crollato ad Accumoli. L'inchiesta è coordinata dal procuratore capo Giuseppe Saieva e vede impegnati tutti i magistrati della procura reatina. Saieva ha compiuto un primo sopralluogo nella giornata di ieri disponendo una serie di sequestri.