Catania: bullismo, ordinanza per due 15enni
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 203 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Catania: bullismo, ordinanza per due 15enni

Italia
Typography

Aggressioni ad alcuni minorenni della stessa scuola che frequentavano, insulti xenofobi a un extracomunitario, botte e calci a una ragazzina accompagnati da gesti volgari a sfondo sessuale, e un insegnante chiusa a chiave in un'aula.

 

Sono le accuse contestate a due 15enni del Catanese, che avrebbero creato un clima di paura nel loro istituto, raggiunti da provvedimenti restrittivi che ne dispongono il collocamento in comunità. L'ordinanza, emessa dal Tribunale per i minorenni di Catania, e che ipotizza il reato di atti persecutori, è stata eseguita dai Carabinieri. I due sono stati condotti in centri diversi di altrettante città siciliane. Gli insegnati, si legge nel provvedimento, confermano di conoscere i due destinatari dell'ordinanza "per via dei loro comportamenti antisociali e prevaricatori" e di "essere a conoscenza di vari episodi di bullismo posti in essere dai ragazzi" descrivendoli come ragazzi ingestibili.