Sulmona (L'Aquila), Ultimo saluto Fabrizia, uccisa a Berlino
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 190 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Sulmona (L'Aquila), Ultimo saluto Fabrizia, uccisa a Berlino

Italia
Typography

"Via di qui per cercare lavoro". Mattarella in duomo a Sulmona

Sulmona (L'Aquila), Ultimo saluto Fabrizia, uccisa a Berlino
Sulmona (L'Aquila), Ultimo saluto Fabrizia, uccisa a Berlino

 

Sulmona (L'Aquila), 26 Dic - "Fabrizia Di Lorenzo come un angelo con le ali aperte: lei che amava la vita con tanti ideali e molti valori, ha dovuto lasciare questa terra che non riesce a dare speranza a questi giovani per il lavoro". Con queste le parole pronunciate nell'omelia il vescovo della diocesi di Sulmona Valva, Angelo Spina, ha ricordato la vittima italiana dell'attentato di Berlino, di cui oggi si sono celebrati i funerali. Alle esequie era presente anche il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. "Di fronte al mistero della morte la nostra ragione si ferma - ha proseguito il vescovo - Dona conforto ai tuoi genitori guarda i giovani e questa nostra terra. Prega per loro e fa loro capire quando è prezioso il dono della vita perché tutti diventino ambasciatori di pace". All'uscita dalla chiesa un lungo applauso ha accolto il feretro: dietro sono apparsi i genitori e poco dopo anche Mattarella. La salma è stata trasportata nel cimitero di Sulmona.