TORINO, Polizia, protocollo anti violenza donne
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 332 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

TORINO, Polizia, protocollo anti violenza donne

Italia
Typography

Presentate a Torino best practice per gestione interventi

TORINO, Polizia, protocollo anti violenza donne
TORINO, Polizia, protocollo anti violenza donne

TORINO, 6 MAR - Con 108 femminicidi nel 2016, 11.400 atti persecutori, 3 mila violenze sessuali, 13 mila denunce per percosse, la violenza sulle donne continua a rappresentare una piaga nel nostro Paese. Per prevenire e contrastare questo fenomeno, la polizia ha intrapreso numero iniziative. L'ultima, il protocollo Eva, viene presentata a Torino dal Capo della polizia, Franco Gabrielli, e dal questore del capoluogo, Salvatore Longo. Il protocollo codifica in linee guida le best practice per la gestione degli interventi legati alla violenza di genere in caso di primo intervento degli addetti al controllo del territorio, come avviene ad esempio nel caso delle cosiddette 'liti in famiglia'. Rivolte anche a chi si trova in Sala operativa, e non solo agli agenti sul campo, le procedure permetto agli equipaggi della polizia di sapere, per esempio, se vi siano stati in passato altri episodi di violenza. E di tenere sotto controllo situazioni di disagio in cui intervenire anche in assenza di formali denunce.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003