ROMA, confiscati beni per 9 milioni a Balducci
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 252 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

ROMA, confiscati beni per 9 milioni a Balducci

Italia
Typography

Ville, terreni e soldi. Giudici, soggetto socialmente pericoloso

ROMA, confiscati beni per 9 milioni a Balducci
ROMA, confiscati beni per 9 milioni a Balducci

ROMA, 5 APR - I finanzieri del comando provinciale di Roma stanno eseguendo la confisca di beni per circa 9 milioni di euro nei confronti di Angelo Balducci, ex provveditore alle opere pubbliche e già presidente del Consiglio Superiore dei lavori pubblici. Ventisette tra ville, appartamenti di pregio e terreni a Roma, San Giorgio di Pesaro (PU), Montepulciano (SI) e Sappada (BL); due auto ed una moto; rapporti bancari e titoli obbligazionari; quote societarie e disponibilità finanziarie per oltre 3 milioni di euro detenute in Lussemburgo per il tramite di una società fiduciaria. Ad emettere il provvedimento è stata la sezione Misure di Prevenzione del tribunale di Roma che, accogliendo le argomentazioni della procura, ha ritenuto Balducci soggetto "socialmente pericoloso" in quanto "dedito a reiterate condotte corruttive".