CASELLA (GENOVA), rogo, coppia lancia figlio da finestra, morte cerebrale per bimbo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 181 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

CASELLA (GENOVA), rogo, coppia lancia figlio da finestra

Italia
Typography

Ricoverato al Gaslini di Genova, madre autorizza espianto organi

CASELLA (GENOVA), rogo, coppia lancia figlio da finestra
CASELLA (GENOVA), rogo, coppia lancia figlio da finestra

CASELLA (GENOVA), 23 APR - E' stata dichiarata la morte cerebrale per il bambino di sei anni e mezzo lanciato dal padre dalla finestra nel tentativo di salvarlo dalle fiamme, caduto rovinosamente da un telo che avrebbe potuto salvarlo. Lo ha fatto sapere la direzione sanitaria dell'ospedale Gaslini di Genova, dove è ricoverato. Una commissione medico legale dovrà ora monitorare le sue condizioni e dichiararne il decesso se entro sei ore non saranno riscontrate attività vitali. La madre, ricoverata con lievi ferite ma in stato di choc, ha già concesso l'autorizzazione all'espianto degli organi, ma la procedura per la donazione non potrà essere concretamente avviata prima di domani mattina, sempre che non si riscontrino segni vitali. La donna ha concesso il benestare dal letto dell'ospedale Villa Scassi di Sampierdarena. Il marito è ancora in coma all' ospedale Galliera di Genova.