COSENZA, 'Ndrangheta: conferma confisca beni 2 mln
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 351 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

COSENZA, 'Ndrangheta: conferma confisca beni 2 mln

Cosenza e Provincia
Typography

Provvedimento Questura di Cosenza, collegamenti con cosca Muto

COSENZA, 'Ndrangheta: conferma confisca beni 2 mln
COSENZA, 'Ndrangheta: conferma confisca beni 2 mln

COSENZA, 7 AGO - Personale della Divisione Anticrimine e dell'Ufficio misure di prevenzione e sicurezza, della Questura di Cosenza, supportato da personale del reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale, ha dato esecuzione al decreto di rigetto dell'appello ed alla conferma del provvedimento di confisca, emesso dalla Corte di Appello di Catanzaro e all'ordinanza di sequestro sempre della stessa Corte di Appello - Sezione Penale Feriale, nei confronti di Agostino Briguori e dei suoi familiari. La confisca costituisce la prosecuzione dell'operazione "Cartesio" in cui Briguori era stato destinatario di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Distrettuale di Catanzaro, insieme ad altre persone ritenute responsabili, a vario titolo, di fare parte della cosca capeggiata da Franco Muto. Il valore dei beni confiscati ammonta a circa due milioni di euro.