AMANTEA. ''La Calabria che vuoi'', tesseramento. Aperte le adesioni al movimento dell'onorevole Gianluca Gallo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 556 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

AMANTEA. ''La Calabria che vuoi'', tesseramento. Aperte le adesioni al movimento dell'onorevole Gianluca Gallo

Cosenza e Provincia
Typography

stiamo lavorando a un progetto che rilanci le sorti di questo territorio

Amantea. Il movimento politico "La Calabria che vuoi", rappresentato a livello regionale dall'onorevole Gianluca Gallo e ad Amantea dal presente dello "Spirito libero" Roberto Aloisio ha aperto la campagna tesseramenti.

 

Robert Aloisio
Robert Aloisio

 

Per il momento - ha riferito in merito Aloisio - ci stiamo preoccupando di raccogliere adesioni, ma l'obiettivo è quello di dare vita, molto presto, ad una sezione vero e propria sul territorio (la sede attualmente è in località Fiumara, presso "AR Color Design").

Sebbene "La Calabria che vuoi" sia di nuova nascita sta riscuotendo numerosi consensi grazie anche al mio impegno, e quello di molti amici, con i quali stiamo lottando per tante problematiche insistenti sul territorio: i lavoratori bloccati dell'amministrazione comunale per il lungomare; i vigili urbani precari in attesa da due anni di stabilizzazione; gli ausiliari del traffico silurati grazie al disinteressamento dell'esecutivo; la paventata chiusura del laboratorio di analisi ad Amantea; il Porto che doveva essere il volano per il rilancio dell'economia locale, ma che nei fatti sta distruggendo le casse comunali per i numerosi interventi legati al continuo insabbiamento; i numerosi mutui e anticipazione di cassa accesi da questa amministrazione che hanno portato il Comune sull'orlo del dissesto finanziario.

La lista è ancora molto lunga, ma mi fermo qua. La nostra intenzione - ha concluso Aloisio - è quella di fermare la malagestione e salvare le sorti del territorio. Abbiamo perso tante, troppe cose e non possiamo permetterci il lusso di andare oltre. È tempo di lavorare controtendenza.

Simona La Scala (La Provincia Cosentina)

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003