AMANTEA: Il 23 aprile un vertice tra esperti al Mediterraneo Palace Hotel. ''Terra dei veleni senza bonifiche''
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 364 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

AMANTEA: Il 23 aprile un vertice tra esperti al Mediterraneo, ''Terra dei veleni senza bonifiche''

Cosenza e Provincia
Typography

la Regione Calabria dirigente ha sanzionato il Comune chiedendo circa 400 mila euro

Amantea tonnellate di rifiuti tossici interrati, e mai rimossi. Questa è la situazione che vige in territorio amanteano da anni, tutti sanno ma nessuno è mai intervenuto concretamente per risolvere il problema.

AMANTEA: Il 23 aprile un vertice tra esperti al Mediterraneo, ''La terra dei Veleni''
AMANTEA: Il 23 aprile un vertice tra esperti al Mediterraneo Palace Hotel. ''Terra dei veleni senza bonifiche''

 

Finanche il governo ha inviato esperti del ministero dell'Ambiente per effettuare studi idonei a comprendere lo stato dei luoghi, peccato però che una volta avuta la conferma che si tratta di aree altamente inquinate abbiano scaricato la patata bollente alle amministrazioni locali.

O meglio, i Comuni si sono sempre interessati di non avere fondi essenziali per bonificare, ma non sappiamo se lo Stato abbia fornito loro i mezzi per intervenire ed i fondi siano svaniti nel nulla, in Calabria accade con frequenza. Fatto sta che c'è ancora tanta gente che si ammala e muore di cancro, e nessuno ha preteso nulla dalle istituzioni preposte.

Adesso, però, c'è chi vuole riaccendere i riflettori su una problematica così importante e lo fa con un dibattito confronto aperto a tutti, il 23 aprile, presso il Mediterraneo Hotel di Amantea, con il convegno La terra dei veleni, evento che rientra nelle attività sul territorio inerenti il progetto Sviluppo Tirreno Cosentino voluto da Robert Aloisio referenze e socio fondatore de la Calabria che vuoi.

Dopo l'apertura dei lavori da parte di Aloisio seguirà l'intervento di Roberto Longo che

"farà una panoramica sui siti inquinate in Calabria sulle forme con particolare riferimento a quelli posti all'attenzione della Commissione per le Petizioni dell'Unione Europea nello scorso mese di giugno".

A seguire, interverrà Francesco Garritano, biologo nutrizionista, che parlerà

"della salvaguardia della salute, di metalli pesanti del suo meccanismo d'azione dei loro effetti sulla salute, di metalli pesanti, del loro meccanismo e di azione, dei loro effetti sulla salute e di come approcciarsi al problema con una alimentazione di tipo antiossidante, della zeolite minerale di origine vulcanica dalle mille qualità. Esso, infatti possiede una struttura microporosa, all'interno della quale esistono micro stati capaci di attirare e intrappolare specifiche sostanze. Tali sostanze sono metalli pesanti e tossine, ma anche radicali liberi, tutte sostanze pericolose o addirittura letali per l'uomo, che ad alte concentrazioni, possono causare diverse malattie".

Il convegno si concluderà con una tavola rotonda dove il pubblico potrà intervenire.

"Di fatto - ha evidenziato Aloisio - non toccherebbe a me occuparmi di queste questioni che ritengo siano molto importanti. Spetterebbe all'amministrazione Sabatino, oggi in carica, andare a relazionare ed affrontare questa problematica seria, visto l'arrivo della stagione estiva, su una questione che è andata nel dimenticatoio. Ma loro sono occupati con la "Grotta dei desideri" e le giostrine al mare. Come diceva Robert De Niro "Tutte chiacchiere e distintivo". Un'amministrazione suprficiale come al solito fatta di fumo e nessuna sostanza. Mi chiedo a parte quei due o tre punti trattati dell'opposizione di Amantea, per come la vedo io, Ianni Palarchio è l'unico che merita di essere elogiato, considerando che è stato l'unico ad aver affrontato problematiche di un certo peso. Mi chiedo che fine abbiano fatto tutti gli altri politici di Amantea. Eppure dovrebbero essere loro ad insegnarmi come fare opposizione. Quale problematiche serie hanno portato a compimento? Sempre articoli fatti e rifatti, copiate direi, gli elaborati anche, appoggiandosi su tutti quelli pubblicati da me (per iniziare dal lungomare, a finire alla Ss18). Secondo me, gestendo un bene un gruppo d'opposizione è possibile trattare a 360° su tutte le problematiche del nostro territorio. Vista la situazione attuale non oso immaginare cosa accadrà a scadenza del mandato elettorale della Sabatino, né cosa dovrebbero dire maggioranza e opposizione durante la campagna elettorale, magari le solite bugie per ottenere consensi?" 

Rita Cancelli (La Provincia di Cosenza)

convegno La terra dei veleni, locandina
convegno La terra dei veleni, locandina

 

LEGGI ANCHE:

AMANTEA: rifiuti tossici, ''Terra dei veleni'', vertice partecipato

AMANTEA: Convegno ''La terra dei veleni'' (FOTO)

La nave dei veleni. Il Parto delle Nuvole Pesanti. Videoclip

AMANTEA: Il 23 aprile il convegno ''La terra dei veleni'' RASSEGNA STAMPA

AMBIENTE. Oliva, si riparte: nuovi carotaggi

AMANTEA: Il 23 aprile il convegno ''La terra dei veleni''

AMBIENTE: Emergenza bonifiche nell’area urbana e nella provincia di Cosenza

AMBIENTE: Paola (Cs), Antonella Politano: ''La mia famiglia distrutta dai veleni di una centrale''

Spegniamo l'incendio della Terra dei fuochi in Calabria: arriva l'estintore Zeolite

ZEOLITE: l’integratore disintossicante

Visita ad Amantea della Commissione Ambiente del Consiglio regionale

CROTONE: ''Le Iene'' nella ‘'Terra dei Veleni’' (servizio febbraio 2014)