Cosenza: Spagnuolo insediato, procuratore
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 664 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Cosenza: Spagnuolo insediato, procuratore

Cosenza e Provincia
Typography

"La dote principale di un magistrato è la prevedibilità. La gente deve sapere che di fronte una domanda di giustizia ci sarà una risposta. Quindi continuerò il mio lavoro e applicheremo la legge".

 

 

Spagnuolo insediato, procuratore
Spagnuolo insediato, procuratore

 

Lo ha detto il nuovo Procuratore della Repubblica di Cosenza, Mario Spagnuolo, nel corso della cerimonia d'insediamento svoltasi davanti al Tribunale. "Cosenza - ha continuato Spagnuolo - non è un'isola felice e l'impegno sarà quello di dare una risposta di giustizia al gruppo sociale. Ai miei collaboratori e alla città non chiedo niente. Sono io a mettermi al loro servizio perché sono un funzionario dello Stato e come tale ho l'obbligo di servire il gruppo sociale". All'insediamento di Spagnuolo, insieme a magistrati, avvocati e rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell'ordine. c'era anche il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri. Presenza significativa perché proprio Gratteri é stato prescelto per la Procura di Catanzaro prevalendo sullo stesso Spagnuolo.