CROSIA (CS): ''Trionto Etno Festival'', musica popolare calabrese
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 127 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

CROSIA (CS): ''Trionto Etno Festival'', musica popolare calabrese

Cosenza e Provincia
Typography

Crosia (CS) – Grande attesa per “Trionto Etno Festival” la due giorni dedicata alla musica popolare calabrese

Crosia d’Estate 2016, tutto pronto per gli eventi cardine della terza edizione della programmazione socio culturale firmata dall’Esecutivo Russo. Dopo il successo delle manifestazioni che hanno animato il mese di luglio e la prima settimana di agosto, attirando ospiti e turisti da tutto il territorio, le prossime settimane si preannunciano fervide di ulteriori appuntamenti prestigiosi. A partire dal “Trionto Etno Festival” la due giorni dedicata alla musica popolare calabrese, inserita nel circuito degli eventi CalabriaSona, che sarà sul Lungomare domani e dopodomani giovedì 11 e venerdì 12 Agosto, passando per l’attesissimo appuntamento con la decima edizione de “A Remurata”, il prossimo Giovedì 18 Agosto nel Centro Storico. Per terminare poi con la “Notte Rosa”, nuovo format dedicato alle donne, ideato e promosso dall’Assessorato alla Cultura, che si svolgerà il prossimo Venerdì 26 Agosto sul Lungomare. Due lunghe e intense settimane, dunque, anticipate dal successo dei numerosi eventi dei giorni scorsi. Da Mille luci nello Jonio all’appuntamento interregionale di pugilato, dal Crosia Summer Festival alla tre giorni del Divino Cuore di Gesù.

Giovedì 11 e Venerdì 12 Agosto a partire dalle ore 21.00, il Lungomare Centofontane risuonerà delle note e dei colori della musica etnica calabrese. Sul palco, allestito in corrispondenza dei locali Bagdad e Posidonia, si esibiranno nella prima serata gli “Amakorà” e i “TimpRuss”. Gli Amakorà, letteralmente amore per la propria terra, suonano nei maggiori festival del circuito CalabriaSona. Sono un gruppo di Vazzano (VV), vincitori del Kaulonia Tarantella Future 2013, contest musicale rivolto ad artisti che compongano ed eseguano brani di musica popolare contaminata da qualsiasi altro genere musicale. Con questa vittoria si sono aggiudicati la presenza sul palco di uno dei maggiori festival del meridione, il Kaulonia Tarantella Festival 2014 e ottenendo inoltre il premio “qualità” consistente in una proposta di contratto di Management della durata di due anni con la Compagnia Nuove Indye. I TimpRuss, gruppo di Rossano (che prende il nome dalle montagne dal caratteristico colore rossastro presenti su gran parte del territorio rossanese), vincitori del Neaitho sud Festival del 2016. Accompagnati da un sound rock/folk fresco e dirompente, si esprimono attraverso brani scritti e cantati in forma dialettale, cercando di salvaguardare le radici del proprio luogo di appartenenza e tutelare così, il pensiero e la parola che nessun sistema potrà mai sottomettere.

La seconda delle due serate, Venerdì 12, vedrà sul palco i “Malatempora”, e “A Roddra”. I Malatempora sono un gruppo della stessa Crosia, che prende il nome dall’espressione latina MalaTempora Currunt “Tempi difficili”. Si sono classificati secondi al Neaitho sud Festival del 2016. La loro musica è basata principalmente sull’ Etno-Folk contaminato con un po’ di Rock. A Roddra sono una band di Fagnano Castello, nato nel 2006. Molto coinvolgenti con la loro musica etno –popolare accompagnata da balli e animazione.