COSENZA elezioni provinciali. Di Natale: Saranno a gennaio, annullero' atti Occhiuto
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 911 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

COSENZA elezioni provinciali. Di Natale: Saranno a gennaio, annullero' atti Occhiuto

Cosenza e Provincia
Typography

COSENZA, 21 agosto. “Sono costretto ormai giornalmente a replicare all’ex presidente della Provincia Mario Occhiuto

COSENZA elezioni provinciali. Di Natale: Saranno a gennaio, annullero' atti Occhiuto
COSENZA elezioni provinciali. Di Natale: Saranno a gennaio, annullero' atti Occhiuto

 

Premesso che Occhiuto continua senza titolo ad occupare gli uffici della Provincia rallentando l’azione di recupero della legittimità amministrativa all’interno dell’ente è necessario chiarire che il Ministero dell’Interno ha chiarito che le elezioni si indicono e si tengono entro novanta giorni dalla loro scadenza, quindi le stesse saranno da me indette entro novanta giorni dalla scadenza del 12 ottobre”. E’ quanto scrive in una nota il consigliere provinciale di Cosenza, Graziano Di Natale sulle annunciate elezioni provinciali, indette nei giorni scorsi da Mario Occhiuto ad Ottobre.

“Il decreto che Occhiuto ha reso pubblico – sottolinea Di Natale – oltre a non avere alcuna valenza giuridica poiché proveniente da soggetto senza alcun titolo giuridico, cozza con quanto stabilito dalla conferenza Stato Regioni che stabilisce le indizioni dei comizi elettorali della data di scadenza (12 ottobre) e non prima. Al di là della precisazione Occhiuto sta consumando una serie di atti che ledono l’immagine dell’Ente a cominciare dal far credere ai dipendenti di essere titolato ad emanare decreti per nominare dirigenti. A tal fine da lunedì sarò costretto ad emanare un provvedimento di annullamento in autotutela di tutti gli atti compiuti da Occhiuto poiché privi di valenza giuridica e quindi privi di effetti. Capisco che lo sport preferito di Occhiuto è quello di conferire incarichi compresi quelli esterni ma la Provincia non è casa sua”.