CASTROVILLARI (COSENZA), fabbricato abusivo lungo il fiume Coscile, una denuncia
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 102 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

CASTROVILLARI (COSENZA), fabbricato abusivo lungo il fiume Coscile, una denuncia

Cosenza e Provincia
Typography

Gli uomini del corpo forestale dello Stato hanno denunciato un uomo di Castrovillari che dovrà rispondere del reato di abusivismo edilizio

CASTROVILLARI (COSENZA), fabbricato abusivo lungo il fiume Coscile, una denuncia
CASTROVILLARI (COSENZA), fabbricato abusivo lungo il fiume Coscile, una denuncia

 

A seguito di alcuni controlli effettuati dal personale dei comandi stazione di Civita e Castrovillari lungo l’argine del fiume Coscile si è accertata la realizzazione di un fabbricato in pietra su una platea di cemento completo di infissi e copertura. Inoltre sono state realizzate a servitù dello stesso una fontana, delle aiuole circolari, un barbecue e un muro di contenimento della lunghezza di circa 15 metri. Dal controllo effettuato i lavori sono stati eseguiti in assenza di autorizzazioni e permesso a costruire, oltre ad essere stati realizzati in violazione alla normativa paesaggistica e idrogeologica visto che il fabbricato è vicino al fiume Coscile, iscritto nelle acque pubbliche della provincia di Cosenza. All’uomo sarà elevata anche una sanzione amministrativa per movimento terra in zona vincolata. Altri tipi di controlli a largo raggio sono stati effettuati in città dagli uomini del comando stazione locale in merito al trasporto e al benessere degli animali. Tali controlli hanno portato nei giorni scorsi ad elevare sanzione amministrativa di 1300 euro ad un uomo, fermato nel centro cittadino, mentre trasportava all’interno di un autocarro di proprietà di una azienda di noleggio e senza i requisiti previsti per tale attività degli animali avicoli.