COSENZA, Sgarbi e padre Fedele non piu' assessori
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 210 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

COSENZA, Sgarbi e padre Fedele non piu' assessori

Cosenza e Provincia
Typography

Sindaco Occhiuto: si tratta di un avvicendamento fisiologico

COSENZA, Sgarbi e padre Fedele non piu' assessori
COSENZA, Sgarbi e padre Fedele non piu' assessori

COSENZA, 6 MAR - Il critico d'arte Vittorio Sbarbi e padre Fedele Bisceglia, frate missionario noto per il suo impegno per le categorie sociali meno abbienti, non fanno più parte della Giunta comunale di Cosenza, presieduta dal sindaco, Mario Occhiuto. Sgarbi si é dimesso, mentre a Padre Fedele il sindaco Occhiuto ha revocato l'incarico. "Ringrazio il dimissionario Vittorio Sgarbi e l'assessore uscente Fedele Bisceglia - ha detto il sindaco in una dichiarazione - per avere profuso impegno, nelle rispettive deleghe, in questa prima parte di consiliatura che da oggi inizia una nuova fase". In sostituzione di Sgarbi e Padre Fedele il sindaco ha nominato come assessori Francesco De Cicco e Michelangelo Spataro. "Si tratta di un fisiologico avvicendamento - ha detto Occhiuto -. Intendiamo imprimere una spinta propulsiva all'attività di governo".