COSENZA, con 5 conti chiede patrocinio gratuito
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 438 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

COSENZA, con 5 conti chiede patrocinio gratuito

Cosenza e Provincia
Typography

Imprenditore denunciato da Gdf Cosenza, presentava reddito padre

COSENZA, con 5 conti chiede patrocinio gratuito
COSENZA, con 5 conti chiede patrocinio gratuito

COSENZA, 11 MAG - Ha dichiarato redditi personali e familiari per 1.450 euro e chiesto l'assistenza giudiziaria gratuita a spese dello Stato, ma ha speso in un anno oltre 130.000 euro per viaggi e ristoranti. Un imprenditore è stato denunciato dai finanzieri del Comando provinciale di Cosenza che hanno ricostruito il suo reddito effettivo. Per beneficiare del gratuito patrocinio, l'uomo aveva autocertificato redditi inferiori, riferibili al padre convivente titolare di una pensione sociale. L'uomo è invece risultato titolare di ben tre società con capitale sociale complessivo pari a 170 mila euro ed un volume di affari di oltre 2,3 milioni di euro. Quale socio unico ed amministratore, l'imprenditore - che adesso si è dichiarato non abbiente - nel solo 2014, secondo la ricostruzione della Guardia di finanza, ha sostenuto e fatto rimborsare dall'azienda spese personali per oltre 130 mila euro attraverso l'utilizzo di 5 conti correnti e 5 carte di credito.